• Lisa Pontoni

Basta sprechi alimentari. In Trentino nasce l’app TT-NoWaste

A pochi giorni dalla Giornata Contro lo Spreco Alimentare, debutta la nuova app gratuita e solidale TT-NoWaste. Nata dall’azienda padovana di imballaggi sostenibili T-Trade, con sede del laboratorio di ricerca in Progetto Manifattura a Rovereto. L’applicazione permette di donare prodotti in scadenza alle associazioni di volontariato sul territorio.

Ogni anno nel mondo vengono buttati circa 121 chilogrammi di cibo pro-capite, pari al 17 per cento dei prodotti coltivati, finalizzati e venduti. Il 5 febbraio è la Giornata nazionale di Prevenzione dello spreco alimentare, un fenomeno diventato ancora più preoccupante a causa della pandemia.

«Secondo il World Food Programme delle Nazioni Unite – spiega l’amministratore delegato di T-Trade Enrico Friziero – nello stesso mondo in cui una persona su nove ogni sera va a dormire affamata, un terzo dei quattro miliardi di tonnellate di cibo prodotto ogni anno, pari a circa 121 chili pro-capite, viene sprecato. Ciò significa che 1,4 milioni di ettari di terreno coltivabile sono, di fatto, impiegati per coltivare alimenti che non verranno mai mangiati».

Con l’arrivo del Covid il numero delle persone denutrite è aumentato di 132 milioni superando il tetto degli 800 milioni nel 2021. A fronte di questa emergenza di portata globale è nato l’obiettivo di T-Trade di creare un sistema di economia circolare per impedire lo spreco di cibo e di farmaci.

App TT-No Waste [Archivio Trentino Sviluppo S.P.A.]

La app TT-NoWaste è già scaricabile gratuitamente da tutti gli store Android e iOS e si rivolge non solo ai consumatori, ma anche associazioni, produttori e commercianti che dispongono di prodotti alimentari e farmaceutici prossimi alla scadenza.


Una volta installata, l’utente ottiene il proprio TT-NoWaste Code. L’obiettivo è monitorare le scadenze dei prodotti presenti in casa ed evitare gli sprechi. Inoltre, presto sarà possibile acquistare presso i negozi aderenti all’iniziativa che si occuperanno di mantenere i dati nel sistema sempre aggiornati.


Una app utile anche per diventare consumatori più consapevoli. Grazie alla possibilità di consultare statistiche e tracciare i propri acquisti è possibile correggere alcune abitudini sbagliate che troppo spesso inducono a riempire il carrello della spesa in maniera distratta e poco funzionale. Donare invece a chi ha veramente bisogno diventa un modo per scoprire le tante realtà che si occupano di volontariato sul territorio e fare cittadinanza attiva.


TT-Nowaste è un esempio di come la ricerca e le innovazioni digitali possono avere un impatto positivo nella vita di tutti i giorni. “Trentino Sviluppo – osserva il direttore generale Marco Baccanti – è orgogliosa che presso i propri spazi trovino sede laboratori di ricerca e sviluppo come quelli di T-Trade, che hanno portato allo sviluppo della app gratuita, etica e solidale TT-No Waste.


Interpretiamo infatti il nostro mandato di contribuire allo sviluppo economico del territorio attraverso una forte attenzione al concetto di sostenibilità, sociale ed ambientale oltre che economica. In particolare, il sito di Progetto Manifattura a Rovereto è interamente dedicato ad ospitare e sviluppare attività imprenditoriali con una forte vocazione ai temi della sostenibilità, e questo risultato è esemplare nella nostra visione strategica”.