• Sabina Villani

Corteo #siamoalbuio di Rovereto: fiaccolata di protesta dei commercianti contro i rincari energetici

Rovereto, 7 febbraio 2022 - Si è svolta a Rovereto la manifestazione #siamoalbuio organizzata da Confcommercio Trentino per protestare contro l’aumento dei costi di energia e materie prime.

Il manifesto della protesta affisso sulla porta di un negozio a luci spente

I partecipanti si sono radunati in piazza Cesare Battisti, dove hanno acceso le loro fiaccole. Hanno poi proseguito per via Rialto, via Mercerie, e hanno attraversato i Portici per arrivare in piazza Podestà. Circa una quarantina i partecipanti di una manifestazione che si è svolta senza disordini: un corteo ordinato e organizzato. La manifestazione è durata circa un'ora e si è conclusa poco dopo le 20:00, dopo il confronto con il sindaco Valduga.


Il corteo incontra il Sindaco in piazza Podestà

Tranquille le forze dell'ordine sia per la manifestazione rispettosa dell'ordine pubblico che per l'improbabile evenienza che le luci spente dei locali potessero attrarre criminali. “Di solito gli allarmi hanno le batterie tampone” commentano “comunque il territorio è sempre vigilato dalle pattuglie ordinarie, dovesse succedere qualcosa noi veniamo.”

Una manifestazione organizzata da Confcommercio Trentino che ha avuto successo anche grazie al tran tran dei Social. Anche se non presenti in prima persona, diversi commercianti hanno dimostrato la loro solidarietà rilanciando l'hashtag #siamoalbuio soprattutto su Instagram e sulle pagine Facebook.


“l'Unione Confcommercio ci ha inviato questa locandina, chiedendo di esporla e di partecipare - spero anche in modo numeroso” spiega Mauro Rigo della Fioreria San Marco. L'iniziativa è infatti partita direttamente dall'Unione che si è preoccupata dell'opera di pubblicizzazione dell'evento con il sostegno delle associazioni rionali. Dal canto suo il negozio Wegher trekking e sicurezza in via Paoli ne è venuto a conoscenza perché “è stata divulgata dal nostro distretto della quercia [dai promotori del nostro distretto della quercia] che comprende tutti i negozi di questo rione.”


L'appello fatto ai commercianti sulla pagina di Confcommercio

Nonostante la larga adesione da parte dei commercianti con manifesti e luci spente, la partecipazione al corteo della fiaccolata è stata meno sentita. Solo in una quarantina hanno scelto di sfidare il freddo per andare a protestare dal Sindaco.

Il corteo attraversa via Portici

Il corteo ha attraversato una parte del centro storico, partendo da piazza Cesare Battisti e dirigendosi verso la sede del Comune passando per via Rialto, via Mercerie e attraversando i Portici. Il comizio e gli interventi dei partecipanti si sono tenuti una volta raggiunta piazza Podestà, in un dialogo aperto con il Sindaco Valduga, dopo la consegna simbolica delle bollette da parte del presidente Marco Fontanari a nome di tutti i partecipanti.

raccolgo la richiesta di solidarietà e con gli enti pubblici continueremo a farci portavoce di queste istanze” – il Sindaco Valduga

Il Sindaco ha però aggiunto “so che siete anche consapevoli del fatto che il tema del rincaro delle bollette non è un tema del quale l'amministrazione comunale abbia né una competenza diretta né una responsabilità” ma che “potremo studiare ulteriori forme di sostegno” ricordando ai manifestanti come siano già attive forme di sostegno per quel che riguarda parcheggi, tariffa rifiuti e contributi per la ripartenza delle attività economiche.


Angela dell'Ottica Passuello ha spiegato che il rincaro per loro “è stata una bella botta” visto che le loro vetrine sono sempre accese. Quanto alle modalità di protesta è scettica sul fatto che spegnere le luci solo per un'ora possa mandare un messaggio concreto - o possa anche solo essere notato dai cittadini. "Però è sempre meglio muoversi assieme che non muoversi affatto.”

Lo spegnimento delle luci dell'Ottica Passuello alle ore 19:00

Assieme si sono mosse diverse sezioni. Infatti, oltre all'evento organizzato dalla sezione di Rovereto e Vallagarina, la manifestazione #siamoalbuio si è svolta in contemporanea anche a Trento e ad Arco. Nel Comune di Arco la manifestazione è stata organizzata da Confcommercio Alto Garda e Ledro e ha visto una partecipazione simile.


Il corteo è partito da via Segantini per raggiungere la sede del Comune di Arco dove allo stesso modo sono state consegnate le bollette dei soci. Più numeroso il corteo organizzato a Trento, partito da via Belenzani per raggiungere il Sindaco Ianeselli.


Nessun corteo ha registrato incidenti.